Attività con rettili e anfibi

IMG_20170502_090718.jpgIMG_20170504_084915.jpgIMG_20170502_094048.jpg

L’avventura nel regno degli animali prosegue per le prime E ed F con il team di Arthropoda Live Museum! Dopo la prima esperienza centrata sul mondo degli artropodi, Ilaria, William e Luca sono tornati a scuola per proseguire l’attività divulgativa parlando di anfibi e rettili! Insieme a loro abbiamo approfondito metamorfosi, neotenia e altri fenomeni quali autotomia ed autoemorrea. Se queste  parole vi suonano nuove, vi aspettiamo in classe per spiegarvi di cosa si tratta. E ancora: colorazioni aposematiche, abitudini alimetari, ecosistema.  Abbiamo potuto osservare alcuni esemplari di rane tra cui la rana “Pac-man”, grande e tutta tonda con una grande bocca, e la rana toro, chiamata così non perché abbia le corna come qualcuno ha spiritosamente detto, ma per il verso che emette, più simile ad un muggito che al normale gracidio. Abbiamo imparato che gli anfibi hanno una pelle molto delicata e vanno maneggiati con le mani bagnate oppure con i guanti, in modo che l’acidità della nostra pelle non causi danni. Passando ai rettili, abbiamo osservato un geko thailandese: era privo della parte finale della coda, perché l’ha persa per sfuggire a qualche predatore, ma a differenza delle lucertole non ha la capacità di rigenerarla. Il suo nome è onomatopeico: nasce cioè dal verso che l’animale emette, gek-gek. C’era anche un altro geko, il leopardino: si chiama così perché ha la pelle a macchie. Ha nove anni e la coda molto ingrossata: William ci ha spiegato che è lì che vengono immagazzinate le sostanze di riserva! L’ultimo animale che abbiamo visto è il serpente del grano: di colore giallo, senza denti veleniferi, con gli occhietti rossi e una piccola lingua biforcuta che usa per “annusare” l’ambiente raccogliendo informazioni. Gli abbiamo toccato la coda. I rettili non sono affatto viscidi come si crede comunemente! La pelle era asciutta e fredda. Il serpende infatti è eterotermo e cercava di infilarsi sotto le ascelle o nelle tasche della giacca di William e Luca, alal ricerca di una temperatura maggiore di quella della nostra aula informatica in una giornata fredda e piovosissima di Maggio! Ogni classe ha ricevuto un attestato di partecipazione che affiggeremo in aula. Ci siamo salutati per quest’anno scolastico, ma programmeremo attività per l’anno prossimo utilizzando l’orto della scuola, alla ricerca di artropodi sul campo!

 

Potrebbero interessarti anche...